Facile dire “asparagi di mare” e “sopressata do polpo”, oggi che li servono un mare di ristoranti.
Ma quando ha cominciato lui, Rudy Ciuffardi, nel suo ristorante Polpo Mario di Sestri Levante, quelle alghe marine erano davvero un’innovazione e il polpo pressato se lo è praticamente inventato.

D’altra parte a inventare e creare è stato abituato da anni, fin da quando aveva sulla “Ciappa du lu” (Scoglio del lupo) una baracchetta-trattoria, che, complice la mamma Nenna ai fornelli, sfamava i turisti che approdavano in barca sullo scoglio nei pressi Punta Manara.
Tempi lontani e mitici, che hanno creato – e lui ci ha messo del suo per crearla – una leggenda.
Poi esattamente 25 anni fa venne il “Polpo Mario” – il nome è quello di una fantastica creatura del mare – che all’inizio, come ricorda lo stesso Ciuffardi, serviva più per fare pubblicità e pubbliche relazioni alla sua discoteca Piscina dei Castelli, ma che poi in pochi anni prese vita propria e non l’ha più lasciata.
Oggi, prenotando con largo anticipo se proprio dovete visitarlo il fine settimana, al “Polpo Mario” assaggiate il flan di scampi e rucola, la ormai classica sopressata di polpo, le frittelle di gamberi e asparagi di mare, gli gnocchetti alle alghe marine fresche, i corzetti al sugo di gallinella, la passata di ceci e farro con gamberoni al vapore. Per passare alla tagliata di tonno in crosta di semi Casablanca, al polpo murato in terracotta, ai gamberoni al gratin.
Tra i dolci da non perdere la mousse al moscato con fragole flambate all’aceto balsamico, il souflé caldo al cioccolato con crema vaniglia, il semifreddo al basilico con salsa mascarpone.
Ottime scelte offre la cantina, curata anche sotto l’aspetto del rapporto qualità-prezzo.
Un pranzo medio con una buona bottiglia di vino – ma per alcune etichette è prevista anche la vendita al bicchiere – vi costerà sui 40€.