Posts in Vip del Polpo Mario

Brigitte Bardot

aprile 7th, 2017 Posted by Polpo Mario, Vip del Polpo Mario 0 thoughts on “Brigitte Bardot”

brigitte bardot

Ospiti illustri frequentavano il mio ristorante: ricordo Walter Chiari e Alida Chelli che erano di casa, Rex Harrison veniva spesso per la mia bianchetta, la Liz Taylor e Richard Burton venivano a godersi un tramonto che a Portofino non c’era.

Oramai mi ero abituato a questi attori, conti e industriali, habitués dello scoglio; ma una forte emozione mi sconvolse quando da uno splendido panfilo arrivò nientepopodimeno che la Brigitte Bardot.
Lei mi chiese che cosa avevo di speciale da mangiare e caddi nel panico; avevo finito tutto: la pasta e i sughi!
In quel frangente mi venne un coraggio da leoni e cercando di prendere tempo, le dissi: “Signora Brigitte, le porto subito una bianchetta di Breccanecca e nel mentre si prende un po’ di sole le porto il menù”.
Andai in cucina da mia madre e le dissi: “Ma u ghé a Brigitte Bardot, cose ghe femmo da mangia? U nu ghe ciu ninte!”
Mia mamma mi rispose: ”Spaghetti no, ma farina sì e anche maggiorana; tu vai a prendere un po’ di patelle che io intanto impasto le tagliatelle”.
All’altezza dello “scoglio dei forni” ci sono stupende patelle dal pelo rosso, ne staccai mezzo bugliolo e poi le sgusciai usando un guscio affilato.

Il fascino del soffritto ligure!

Misi su un soffritto di bionda cipolla tagliata a strisce sottili; a soffritto dorato, feci evaporare un bicchiere di bianco, alzai il fuoco e dopo 5 minuti misi aglio e prezzemolo e subito dopo le patelle in parte trite ed in parte intere.
Il profumo del soffritto inondò lo scoglio e così pure le narici della B.B. assopita nel sonno; la curiosità del suo olfatto la attirò a girare la padella col cucchiaione di legno.
Imbarazzato e non sapendo che dire, buttai giù la frase più banale del mondo: ”Signora, le sembra che sappia abbastanza di sale?!”.
Lei mi sorrise ed assaggiò il sugo annuendo. Era fatta! L’approccio gastronomico stava filando a gonfie vele e baldanzoso continuai: ”Un po’ di pomodoro ci starebbe bene, cosa ne dice, ce lo mettiamo?”.
Annuì e velocemente una dadolata di pomodoro fresco cadde in padella.
I miei occhi, che non riuscivano a separarsi dalla parte superiore del bikini a quadretti blu, scivolarono lentamente sulla bocca e sugli occhioni…stavo rischiando di far bruciare il fondo della padella.
Il sogno durò poco. Sentii urlare: ”Brigitte…Brigitte, dove sei?” Sul panfilo, c’era un figo alto e biondo (che non avevo notato né calcolato), che si tuffò in mare e riportò la B.B. nel bagnasciuga.
Ritornai alla realtà spadellando il sugo di patelle con le tagliatelle alla maggiorana.
Complimenti a non finire! Brigitte mi disse che mai aveva mangiato delle tagliatelle così.
Ma i complimenti non mi confortavano a sufficienza per la fine del sogno.
Brigitte se ne andò via col figo biondo ed io rimasi lì col conto di carta straccia (seimila lire in tutto, per due persone, vino compreso…Eh, sì! Altri tempi!) e una mezza dozzina di rimpianti nel cuore illanguidito.
Ah! Se almeno, avessi avuto una macchina fotografica!
Comunque le tagliatelle alla B.B. furono il piatto clou dell’estate 1965.
Il nome del ristorante salì ancor di quota ed io le sere andavo al Covo di Santa Margherita nella speranza di incontrare B.B. Sognavo Brigitte che mi veniva incontro e mi diceva: ”Ciao Rudy, le tue tagliatelle erano proprio speciali.”. E mi invitava a rifarle il piatto sul suo yacht, magari in una notte stellata.
Ma questo, ahimè, rimase un sogno. La B.B. non la rividi che al cinema e…nel mio ricordo, che non invecchia mai.

 

A Cindy è piaciuta Sestri e ne ha parlato con Richard!

aprile 7th, 2017 Posted by Polpo Mario, Vip del Polpo Mario 0 thoughts on “A Cindy è piaciuta Sestri e ne ha parlato con Richard!”

cindy richard 2

Sembra una cosa strana ma è realmente accaduta.
Persino in america, a New York, e a Chicago, si è parlato del “Polpo Mario” e a parlarne non erano clienti qualunque ma personaggi del calibro di Richard Gere e addirittura del Dalai Lama, l’autorità religiosa più alta del Tibet e della Repubblica Himalaiana.

cindy richard

Cindy Crawford e Richard Gere, amici del Polpo Mario
Nel corso della grandiosa festa che proprio Richard Gere ha organizzato per beneficenza per il suo amico Dalai Lama e che ha costituito il momento di maggior aggregazione tra le comunità del mondo occidentale e quello asiatico, Graig Stephenson, chef del “Coco Pazzo”, notissimo ristorante di Manhattan frequentato dai più famosi attori hollywoodiani che ha curato l’intera serata, si è ricordato di aver fatto uno stage di tre anni nelle cucine di Rudy Ciuffardi.
Richard Gere è stato immediatamente coinvolto nella discussione, perché, in pochi lo sanno, la sua splendida moglie Cindy Crawford, innamorata dell’Italia come tanti giovani americane, conosce Sestri, la città dei due mari, e conosce il Polpo Mario e la sua Cantina.
Lei ne aveva parlato per prima con il marito e quando Graig ha mostrato proprio a Gere e al Dalai Lama la “News Letter “ di “Coco Pazzo” dedicata ai vini e alla gastronomia, Richard Gere ha riconosciuto nella rubrica, il Polpo Mario e la sua cucina.
Quando Cindy Crawford era stata ospite del Maurizio Costanzo Show ed era stata salutata da Alberto Tomba che per telefono le aveva simpaticamente proposto una gita in una località marina, dietro le quinte, poco dopo, proprio Cindy si era ricordata di una bellissima cittadina della Liguria con una stupenda penisola e due mari, e che “io – sono parole sue – ho avuto modo di ammirare durante una mia vacanza”.

…E Morena conquista Silvio!

aprile 7th, 2017 Posted by Polpo Mario, Vip del Polpo Mario 0 thoughts on “…E Morena conquista Silvio!”

silvio
Mentre tutti i giornalisti lo stavano cercando per saperne di più sull’acquisto o l’affitto del Castello dei Bonomi-Bolchini a Paraggi, la sua nuova residenza nel Tigullio, dopo che Dolce & Gabbana gli avevano “soffiato” l’Olivetta, Silvio Berlusconi si era rintanato a Portofino, reduce da un bagno di folla al raduno delle vele d’epoca d’Imperia.
Complice l’amico di sempre, Puny Miroli, titolare del più blasonato ristorante sulla celebre piazzetta, Berlusconi ha gustato i suoi piatti preferiti lontano dalle telecamere e dai fotografi. Tutti, però meno uno, quello che lo ha fotografato accanto a Morena, il volto femminile del Polpo Mario.
Un’occasione unica per lanciare un invito al candidato Premier a Palazzo Chigi per venire a Sestri a degustare i piatti afrodisiaci del Polpo.
Quello di Morena è stato un autentico “colpaccio”!

Una festa per Rod Stewart

aprile 7th, 2017 Posted by Polpo Mario, Vip del Polpo Mario 0 thoughts on “Una festa per Rod Stewart”

rod stewart 2

Un pomeriggio è spuntato anche Rod Stewart, venuto a Sestri Levante per due giorni di fila.
“La prima volta è arrivato al Caffè del Porto della Piscina dei Castelli – racconta Ciuffardi – resta incantato dalla bellezza del posto e annuncia di voler tornare un’altra volta. Succede il giorno dopo, nel caruggio di Sestri Levante, insieme con la sua compagna, una bellissima presentatrice londinese e altri tre amici. Quando è entrato al Polpo Mario per pranzare ha confessato che nella piazzetta di Portofino si stava annoiando e che aveva sentito parlare del Polpo dall’amico Puny”.
Impeccabili come sempre, Rudy e Morena hanno servito a Rod Stewart e alla sua combricola un menù d’eccezione, con antipasti di gamberetti fritti (di quelli che si mangia tutto), sopressata di polpo, asparagi di mare, patè di polpo, sautè di vongole veraci, primi con spaghetti ai totanetti, ravioli di magro alle boraggini. E i secondi, con polpo bollito, il fritto Sogno degli Angeli e altre specialità e i vini delle Cinque Terre.
Qualche particolare curioso: l’amico della rockstar, titolare di un albergo in Scozia, ha voluto ad ogni costo la ricetta della sopressata, la sua compagna, tra una foto e l’altra, ha chiesto quella del patè.
Poi, Rudy, ha regalato alla fanciulla il suo libro “Vissi d’amore e di polpo”, con tanto di autografo, suscitando la pronta reazione di Rod Stewart: “Scusa Rudy, a me l’autografo non lo fai?”, dando vita ad un’irresistibile inversione di ruoli, fra le battute dei presenti e di Morena (“Non sapevo di avere un exmarito così importante!”).
“Una giornata molto movimentata quella con Rod Stewart – commenta Rudy Ciuffardi – finita nella cucina del Polpo dove Rod e i suoi amici hanno fatto i complimenti ai cuochi”.
rod stewart

Una serata al Polpo Mario con Antognoni e la moglie

aprile 7th, 2017 Posted by Polpo Mario, Vip del Polpo Mario 0 thoughts on “Una serata al Polpo Mario con Antognoni e la moglie”

antonini

È sicuramente uno degli ospiti più graditi del Polpo Mario e quando, recentemente, è tornato, con la moglie Enrica Fico, Michelangelo Antonioni ha dominato, con la sua presenza, la serata.
Reduce dal grande successo di “Al di là delle nuvole”, la pellicola girata con Wim Wenders che ha segnato il ritorno dietro la macchina da presa del grande regista ferrarese, Antonioni ha ritrovato con molta gioia i piatti del noto locale sestrese.
“Personalmente, preferisco lasciare tranquilli i miei ospiti – confessa Rudy Ciuffardi – ma nel caso di del grande Michelangelo Antonioni, un mito – posso definirlo così? – ho voluto fare un’eccezione”.
Antonioni è stato felicissimo dell’accoglienza ricevuta nel locale, promettendo di tornare, forse in occasione di un nuovo film girato in Riviera.

Polpo Press porta fortuna a Stefano Gallini

aprile 7th, 2017 Posted by Polpo Mario, Vip del Polpo Mario 0 thoughts on “Polpo Press porta fortuna a Stefano Gallini”

stefano gallini 2
Stefano Gallini ce l’ha fatta! La Warner Bros farà il suo film su Enrico Caruso, il tenore napoletano più grande del Novecento.
Un mito italiano a livello mondiale, e non solo per gli amanti della lirica.
Polpo Press, che per primo, annunciò in esclusiva mondiale il suo progetto, quanto ha portato fortuna all’amico Stefano “Pippo” Gallini, autore della scenegggiatura e del progetto del film.
La Warner Bros, a primavera, si è infatti assicurata per due miliardi di lire i diritti della pellicola.
Gallini, 40 anni, milanese con casa e ufficio a Beverly Hills, habituè, fin da bambino, di Sestri Levante, dove lo conoscono tutti, dopo le vacanze e tante serate al Polpo Mario e ai Castelli, è tornato a Los Angeles e adesso punta a coinvolgere Robert De Niro nel progetto Caruso.
In compagnia di Gallini è stata notata anche Petra Brando, la giovane figlia del leggendario Marlon Brando, che lavora a londra come avvocato.
Gallini ha inoltre regalato una serie di indiscrezioni su un altro nuovo progetto: una versione per il grande schermo di “Romeo and Juliet”, tra gli interpreti Salman Rushdie.
stefano gallini

La Sestri Levante di Simona Tagli

aprile 7th, 2017 Posted by Polpo Mario, Vip del Polpo Mario 0 thoughts on “La Sestri Levante di Simona Tagli”

simona tagli 2

Simona è tornata a Sestri Levante, ospite dell’estate sestrese e della Barcarolata, qualche anno dopo la sua partecipazione al concorso “Fotomodella dell’anno” che tanto successo ottenne negli anni scorsi al Grand Hotel e alla Piscina dei Castelli.
La partecipazione alla “Fotomodella dell’anno” ha portato tanta fortuna alla showgirl, che non dimentica di aver cominciato qui una brillante carriera, grazie anche al Polpo Mario che ha patrocinato a livello nazionale la manifestazione di Massimo Landi.

simona tali

Quante fanciulle possono dire di essere state scoperte da Rudy Ciuffardi e Tino Barbera che qui vediamo sul molo di Sestri Levante assieme al sindaco di allora Sergio Piccinini. Sicuramente tante.
Perchè tanti sono stati i concorsi di bellezza da loro organizzati, anche con la benedizione del sindaco, che credeva (giustamente) più nel turismo che nei tubi e che dopo un’intervista bomba rilasciata a “Il Lavoro”, venne definito dall’opposizione “il fotomodello dell’anno”.
Tra Barbera, l’organizzatore del concorso “Lady Italia”, troviamo una giovanissima Simona Tagli, con un grazioso barboncino. La Tagli, che doveva poi diventare famosa grazie alla tv, e in particolare a “Viva Colombo”, cominciò a conoscere la celebrità proprio nella Baia delle Favole.
Era il 1985…

E nella notte spunta Paolo Rossi

aprile 7th, 2017 Posted by Polpo Mario, Vip del Polpo Mario 0 thoughts on “E nella notte spunta Paolo Rossi”

paolorossi
Chi l’avrebbe mai detto che anche il Lenny Bruce dei Navigli, il piccolo grande uomo Paolo Rossi è da annoverare tra gli amici del Polpo Mario? Invece è proprio così.
Non solo, non crediamo di svelare un segreto se diciamo che Paolo Rossi può benissimo essere considerato addirittura un habituè del nostro locale. E non solo.
Voci insistenti lo danno come prossimo cittadino sestrese, in quanto l’attore milanese si appresterebbe a mettere su casa nella Bimare.
Come hanno fatto prima di lui, Gene Gnocchi, Bruno Lauzi e Marco Predolin.

I due comici di “Striscia” innamorati della storia del Polpo Mario

aprile 7th, 2017 Posted by Polpo Mario, Vip del Polpo Mario 0 thoughts on “I due comici di “Striscia” innamorati della storia del Polpo Mario”

AntonioRicci- striscia

Vi siete domandati chi ha dato la spinta a “Striscia la Notizia” per partire così graffiante con la nuova serie? Il Polpo Mario ovviamente.

iacchetti- striscia 2

Anche quest’anno Ezio Greggio ed Enzino Iacchetti si sono ricaricati le batterie a Sestri Levante, dove, in una pausa delle riprese di un tv-movie, hanno trovato il tempo di venirci a trovare, al Polpo Mario e al Polpino.
Tra un ciak e l’altro della produzione, i due mattatori del TG satirico di Antonio Ricci su Canale 5, hanno curiosato nei negozi del caruggio e passeggiato nelle vie di Sestri dove moltissime sono state le richieste di autografi.
I bene informati raccontano che Greggio e Iacchetti si sono annotati anche qualche spunto di attualità che nei prossimi mesi potrebbero essere oggetto di una “incursione” del Gabibbo o dell’inviato Jimmy Ghione a Sestri Levante.
Ma l’argomento sul quale i due scatenati conduttori di Striscia è rimasto top secret e lo scopriremo solo guardando la trasmissione.
Al Polpo Mario, Ezio Greggio ed Enzino Iaccheti, hanno pensato, invece, solo a gustare tanti piatti a base di pesce inaffiati da un buon Vermentino di Luni, per poi chiudere in bellezza al Polpino la loro brevissima vacanza di lavoro nella Bimare. Dove comunque, Striscia o non Striscia, hanno promesso di ritornare prestissimo. Per una nuova abbuffata o per una nuova fiction.
Noi li aspettiamo.

striscia 4

greggio striscia 3

Struscia lo chef…Manuela Arcuri

aprile 7th, 2017 Posted by Polpo Mario, Vip del Polpo Mario 0 thoughts on “Struscia lo chef…Manuela Arcuri”

arcuri2
Ormai Manuela Arcuri a Sestri Levante è di casa. Appena può arriva nella Baia delle Favole: si è innamrata del panorama da sogno e anche della cucina del “Polpo Mario”.
La prima volta era arrivata da La Spezia dove stava girando alcune scene della fortunata fiction “Carabinieri”.
Era stata subito conquistata dallo chef Daniele Guidi: la sopressata di polpo e il patè di polpo, le frittelle di gamberi e asparagi di mare e naturalmente il fritto “sogno degli angeli”, specialità della casa che si può gustare solo al Polpo Mario e che Rudy Ciuffardi aveva creato quasi per gioco e poi ha portato ai massimi livelli.
E ormai il Polpo Mario è noto in tutto il mondo grazie ai servizi apparsi nei vari giornali e a quelli trasmessi da tutte le più importanti televisioni.
Manuela è la classica bellezza mediterranea: giustamente fiera delle sue curve, non vuole certo diventare una donna grissino. Ha candidamente confessato di essere ghiotta di primi e ha voluto gustare sia gli spaghetti al ragù di polpo sia quelli alle alghe marine fresche. E’ rimasta così entusiasta della cucina del Polpo Mario che, accompagnata dall’amico Paolo Taddei, ha trascinato al Polpo Mario anche un gruppo di amici romani.
In questa stagione, come sapete, la bella Manuela si è dedicata al teatro ed è stata una splendida “Pretty Woman” nella compagnia diretta da Giulio Base. E quando la commedia è andata in scena al Teatro Cantero di Chiavari, tutti gli attori, da Ninì Salerno a Gaetano Aronica e compreso il regista, per il dopo-spettacolo hanno scelto il Polpo Mario.
Il desiderio di Manuela Arcuri era però quello di far conoscere il Polpo Mario al suo fidanzato, il terzino dell’Inter Francesco Coco, che ha giocato più volte in Nazionale.
arcuri